Il fascino orientale dell’Hamam, il Bagno Turco

L’Hamam, simile alle terme romane, è ancora presente in moltissime città della Turchia. Il concetto dell’Hamam non è turco, ma di sicuro in Turchia ha avuto molto successo. I romani sono i veri creatori del concetto di bagno pubblico, con la creazione delle terme. Ma noi, al contrario dei romani, usiamo l’acqua corrente.

I turchi sono un popolo molto pudico, quindi nell’Hamam non ci si spoglia mai completamente. Infatti gli uomini hanno un panno intorno alla vita mentre le donne lo portano all’altezza del seno. Un panno, chiamato peştemal in turco https://amzn.to/39QWi75

Il vero Hamam non è mai stato misto. Le donne e gli uomini turchi, in un paese di grande pudore quindi, non potrebbero mai condividere un momento così intimo. Di solito esistono due zone distinte, una per ogni genere, ma non tutti gli Hamam hanno lo spazio necessario per questa organizzazione, quindi si impostano degli orari, rigidi, per fare entrare separatamente uomini e donne.

Il tempo nell’Hamam

Il tempo trascorso nell’Hamam è sancito da diverse tappe. La prima riguarda la stanza dove ci si spoglia. Questa stanza spesso, serve anche per il riposo, dove si può sorseggiare del tè e mangiare qualche baklava https://www.ilsalottoturco.com/il-baklava-e-il-dolce-orientale-per-eccellenza/.

La stanza successiva, oltre alla cupola che lascia penetrare la luce naturale, ha tante piccole fontane dove ci si lava in piedi, per poi accomodarsi nella piattaforma centrale, dove si trovano delle lastre di marmo.

Spesso l’aria nell’Hamam può diventare pesante, soffocante ed umida, ma è una sofferenza che bisogna accettare se si vuole avere una pelle rinnovata.

Quando arriverà il massaggiatore, tenetevi forte perché farà un massaggio energico! Non servirà lamentarsi, poiché non lo considererà. Sarà impassibile. Dopo il massaggio energico, dovrà anche strofinarvi la schiena. Con un lif (guanto di crine), senza che possiate contestare, perché anche questo sarà una piccola tortura. Ovviamente nella parte femminile, lo stesso compito è affidato ad una donna. E’ impossibile che un uomo possa farlo a una donna. Nella cultura turca, il pudore è inimmaginabile per le menti europee.

Ad oggi, i turchi usano di meno gli Hamam . Pur essendo ancora esistenti quelli antichi della città, molti turchi optano per una buona e moderna spa. Alcuni dei più belli e famosi Hamam di Istanbul sono l’Hamam di Ҫağaloğlu, Ҫemberlitaş, di Süleymaniye, di Aya Sofya Hürrem Sultan o di Kılıç Ali Paşa, ma ce ne sono ovviamente tanti altri.

Anni fa, l’Hamam era una tappa obbligatoria nel percorso del matrimonio. In effetti, era l’occasione per la suocera (insieme a tutte le donne delle due famiglie) di osservare la futura nuora sotto ogni angolo prima del matrimonio. Scopri le tradizioni del matrimonio e della notte dell’henné nel mio articolo https://www.ilsalottoturco.com/il-matrimonio-turco-e-la-notte-magica-dellhenne/

Nell’immaginario collettivo, l’Hamam è ancora molto vivo poiché lo colleghiamo al lusso e ai Sultani. Solo nominarlo fa sognare molti di noi, poiché è un simbolo irremovibile dell’Oriente. E’ un luogo che da sempre ha un’aura misteriosa ed intrigante, una tappa quasi indispensabile per il visitatore che scopre la Turchia per la prima volta.

Se vuoi condividere la tua passione per la Turchia, clicca qui per iscriverti al Gruppo Io Amo La Turchia https://www.facebook.com/groups/282050396466401

Güle güle

Ümeyhan

Iscriviti alla Newsletter del Salotto Turco per rimanere sempre aggiornato sulle novità del mio Blog