La ricetta del Lavas ekmegi, il famoso pane turco

Voglio condividere con voi la ricetta del Lavaş ekmeği, il famoso pane turco. Spesso lo preparo in casa, mia mamma lo faceva pure e prima di lei anche mia nonna. E’ una ricetta che si tramanda di generazione in generazione.

Da piccola, durante il periodo estivo, mi tuffavo nei profumi della Turchia, dove rimanevo con la mia famiglia circa 3 mesi. Ogni estate cercavo di scoprire e mangiare tutto quello che non avrei trovato in Francia. Ma uno dei miei alimenti preferiti era e rimane il pane Lavaş!

E’ una fine “galletta” diffusissima in Turchia ma anche in altri paesi del Medio Oriente. E’ un pane saporito e gustoso, ed è molto semplice da fare. Io ne faccio in grandi quantità per poi conservarlo in freezer. Una volta preparato, si può mangiare come una piadina o come del normalissimo pane.

Ingredienti

Ingredienti per la ricetta del Lavaş ekmeği. Per un primo tentativo, le quantità indicate sotto, sono perfette per ottenere 10 piccoli Lavaş.

  • 450 gr farina 00 (si può anche mescolare con altre farine, se lo si preferisce)
  • 8 gr sale
  • 250 gr acqua tiepida
  • 60 gr yogurt greco (in alternativa yogurt bianco)
  • 1 busta di lievito
Libro di Ricette I Segreti della Cucina Turca
https://www.ilsalottoturco.com/prodotto/i-segreti-della-cucina-turca-libro-ricettario-di-cucina-turca/

Come preparare il pane Lavaş

Sciogliamo il lievito nell’acqua tiepida (a temperatura ambiente). Lasciamo riposare un paio di minuti. Aggiungiamo lo yogurt e mescoliamo. Dopo aggiungiamo la farina ed il sale per ultimo.

Impastiamo per bene per ottenere un impasto liscio e non appiccicoso. Facciamo lievitare circa 1 ora (al riparo). L’impasto pronto va diviso in massimo 10 pezzi e formiamo delle palline che andremo a coprire (per avere un pane Lavaş più grande ridurre il numero delle palline di impasto create, vanno bene anche 7-8).

Prendiamo le palline una ad una per stenderle. Aiutiamoci con la farina per stendere i Lavaş e li copriamo una volta stesi, per evitare che si asciughino. Non appena saranno tutte stese, le cuoceremo una per volta in una padella antiaderente.

Trucchetto

Un trucchetto per chi non riesce a fare del pane Lavaş ben rotondo! Vi consiglio di stendere più che potete l’impasto e con l’aiuto di un piatto grande e un buon coltello ritagliate il contorno…tranquille non si tratta di barare..

Cottura e conservazione

Iniziamo a cuocere il nostro primo Lavaş! Appoggiamolo nella padella prima da un lato, il tempo che il pane crea le sue “bollicine d’aria”. Fatte le bollicine in tutta la prima superficie si gira dall’altro lato per lo stesso procedimento.

Considerate che ogni cottura dura pochissimo, quindi mai perdere di vista il pane, ecco perché vi ho fatto stendere tutto prima, così è tutto pronto per essere cucinato.

Io personalmente preparo un piatto grande, dove poso la metà di uno strofinaccio pulito, e dove andrò a posare ogni Lavaş cotto, ripiego lo strofinaccio e metto un secondo piatto sopra. Questo trucco mi permette di mantenere i Lavaş morbidi e caldi, ogni volta che ne cuocio uno, alzo il piatto e lo strofinaccio e lo aggiungo sopra agli altri.

Se non consumate tutto il pane Lavaş che avete preparato, state tranquille, mettetelo nelle buste per freezer così da poterlo gustare successivamente.

Come gustarlo

Vi state chiedendo come gustarlo? Si può consumare all’italiana, come una piadina, condito come meglio si preferisce, oppure alla turca, con dell’humus (purè di ceci) o con del sucuk (salame di vitello normalmente, ma fatto anche con altre carni) o con i çiğ köfte (polpette a base di bulgur, che è una sorta di grano spezzato)…ma di tutto questo e di altre ricette https://www.ilsalottoturco.com/category/ricette-di-cucina-turca/ ve ne parlerò un’altra volta..

Seguimi sul mio canale YouTube dove troverai le migliori ricette di cucina turca.

Afiyet olsun! Buon appetito!

Ümeyhan

Iscriviti alla Newsletter per ricevere tutte le novità del Blog e dell’E-Shop del Salotto Turco con tanti prodotti made in Turchia https://www.ilsalottoturco.com/negozio/

2 Comments

  1. Irene said:

    Ciao,
    come lievito intendi una bustina di lievito di birra disidratato?

    23 Aprile 2021
    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *